Attività

Attività

Le attività programmatiche che l’Ente è statutariamente designato ad implementare sono di diversa natura e consistono in interventi di supporto e rafforzamento del settore e dei differenti comparti turistici.

In particolare, l’EBIT provvederà a:

  • Fornire relazioni, conducendo indagini e rilevazioni ed elaborando stime e proiezioni, sul quadro economico e produttivo del settore e dei comparti e sulle previsioni occupazionali;
  • Effettuare un monitoraggio ed una rilevazione permanente dei fabbisogni professionali e promuovere,conseguentemente, attività in materia di formazione e qualificazione professionale;
  • Contribuire allo sviluppo di sistemi di riconoscimento delle competenze per gli addetti del settore;
  • Istituire una banca dati per l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, svolgendo anche interventi di orientamento e monitoraggio del mercato del lavoro;
  • Attivare una specifica funzione di formazione per i lavoratori appartenenti alla categoria dei quadri;
  • Ricevere e rielaborare i dati forniti dagli Osservatori Territoriali sulla realizzazione di accordi in materia di contratti di formazione e lavoro, apprendistato e contratti a termine;
  • Predisporre schemi formativi per il migliore utilizzo dei contratti di formazione e lavoro;
  • Promuovere le azioni in materia di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori sui luoghi di lavoro, demandategli dalla contrattazione collettiva;
  • Attuare iniziative di sostegno temporaneo del reddito di lavoratori del settore eventualmente coinvolti in processi di ristrutturazione e riorganizzazione, demandategli dalla contrattazione collettiva.

L’Ente Bilaterale Nazionale, in virtù del ruolo svolto e dei compiti ad esso demandati, individuerà iniziative volte a creare sinergie con istituzioni ed enti quali i Ministeri, le Autonomie Locali, l’Università, gli istituti scolastici, gli enti di ricerca e di formazione, il Dipartimento del Turismo, l’ENIT ed il CNEL.

L’E.B.I.T si propone di svolgere un ruolo fondamentale per la formazione delle risorse umane e per l’occupazione dell’industria turistica italiana, per consentire al sistema turistico italiano di essere competitivo sul mercato internazionale, affrontando e vincendo il confronto e le sfide di sistemi e di imprese sempre più professionali e qualificati.

Attualmente tutte le componenti della bilateralità sono impegnate a verificare gli obiettivi, le azioni, le iniziative, le risorse disponibili, i mezzi necessari per costruire uno strumento considerato utile dalle imprese dell’industria del turismo e dai lavoratori, sia a livello nazionale che territoriale, nell’interesse di entrambi le parti costituenti.